Dopo la sentenza Staatsanwaltschaft Wien (C-584/19) del dicembre 2020, il 16 dicembre 2021 la Corte di giustizia europea (CGCE) ha emesso una seconda sentenza che riguarda il pubblico ministero come autorità di emissione dell’ordine europeo di indagine (OEI). Nella sentenza Spetsializirana prokuratura (C-724/19) la CGCE si è occupata dei poteri del pubblico ministero di emettere un OEI. L’esempio del sistema legale croato determina dunque alcune considerazioni sull’impatto su altri sistemi nazionali.